• Filtra

    Castello di Ama

    Vini Castello di Ama

    Tra i primi ad aver introdotto il concetto di cru in Italia, tra i primi ad aver utilizzato la barrique in fase di maturazione oppure nuove tecniche di impianto in vigna. Questo, e non solo, è Castello di Ama, azienda rivoluzionaria, proveniente dalle colline dell'omonimo borgo, a 500 metri di altitudine, nel cuore storico del Chianti. L'azienda nasce negli anni settanta per opera della famiglia di Lorenza Sebasti e di Marco Pallanti, i quali acquistano nel 1978 il vigneto Bellavista, nel 1982 il vigneto San Lorenzo, nel 1985 il vigneto La Casuccia e nel 1988 vigneto Bertinga, nomi ispirati alle tradizioni o ai villaggi circostanti, per un totale di 80 ettari vitati caratterizzati da terreni di natura ed esposizione differenti l'un l'altro. Data significativa per la storia di Castello di Ama è il 1991, anno in cui in Svizzera, all’Académie du Vin a Zurigo:, durante una degustazione alla cieca dedicata ai Merlot di tutto il mondo, L'Apparita 1987 di Castello di Ama fu quello che sbaragliò tutti i vini francesi. Fu l'apripista ad una decade di successi che videro lo stesso Marco Pallanti venire nominato ambasciatore del Chianti Classico ricoprendo per ben due mandati il ruolo di presidente del Consorzio e, nel 2005, l’azienda è stata dichiarata la Migliore dell’anno. Tutto ciò declinato in una gamma di etichette dalla qualità eccelsa, riconosciuta in tutto il mondo, che spazia dall'"Apparita", il premiatissimo Merlot in purezza di indiscusso fascino ed eleganza, al Chianti Classico Gran Selezione "San Lorenzo", rosso di gran stoffa che sfida tutti i più grandi vini a base Sangiovese, passando per lo Chardonnay di Toscana Igt " Al Poggio", da cloni selezionati di barbatelle di Chardonnay originarie della Borgogna.

    per pagina

    13 Prodotto/I

    per pagina

    13 Prodotto/I

    Disponibile su Google Play  
     
     
     
    Ottieni subito uno sconto