Casale del Giglio è sempre stata, per Antonio Saltarelli, la Tenuta di famiglia dove da bambino trascorreva i fine settimana. A venticinque anni inizia a collaborare in azienda con il padre Dino e sente che quei terreni bonificati dell’Agro Pontino siano un’area vergine su cui poter tentare tutto il nuovo possibile. Nel 1985, affiancato da stimati ampelografi e ricercatori universitari, Antonio dà vita a un progetto che pone a dimora sui suoi terreni quasi 60 diversi vitigni sperimentali: un’avventura complessa e rischiosa, mai tentata con questa scientificità, di cui diviene interprete l’enologo Paolo Tiefenthaler.

Casale del Giglio e Il Collegio: pranzo o cena con degustazione

Lazio

  4   (1 Recensioni)

 (1)

Casale del Giglio: visita con degustazione e pranzo

Lazio

  5   (12 Recensioni)

 (12)

Casale del Giglio: visita con degustazione

Lazio

  4.8   (11 Recensioni)

 (11)
Disponibile su Google Play  
 
 
 
Ottieni subito uno sconto