• Filtra

    Nino Negri

    Vini Nino Negri

    Nino Negri rappresenta una delle maggiori realtà vitivinicole della Valtellina. Una storia che inizia nel 1897 quando il fondatore, Nino Negri, sposa Amelia Galli, proprietaria della fortezza di Chiuro, in provincia di Sondrio. L’attività familiare conobbe un importante sviluppo qualitativo sotto la guida del figlio Carluccio e poi sotto quella del nipote Carlo Negri, artefice di un grande successo a partire dagli anni Cinquanta. Dal 1986 l’azienda è entrata nell'orbita del Gruppo Italiano Vini, passaggio fondamentale che l'ha trasformata in un importante centro di produzione di vini di qualità. Ruolo chiave è stato poi ricoperto da un giovane enologo trentino, Casemiro Maule, il quale punta tutto sulla qualità, valorizzando e coinvolgendo ogni attore della filiera produttiva. Senza mai lasciarsi cullare dai numerosi riconoscimenti che da sempre caratterizzano le sue etichette, i vigneti di proprietà sono gestiti con grande attenzione verso la sostenibilità ambientale. I trenta ettari vitati in totale, disposti in stupendi terrazzamenti e ripartiti nelle zone più vocate della Valtellina, beneficiano di esposizioni e condizioni pedoclimatiche uniche, nonchè di un prezioso lavoro in vigna svolto da un team altamente qualificato, che mira ad ottenere sempre il meglio da ogni vendemmia. Nella grande cantina, ricavata dagli storici locali di Palazzo Quadrio, si contano circa 1500 barriques di rovere francese, più altre di dimensioni diverse, che cullano la maturazione dei grandi rossi della casa acquisendo eleganza e carattere. Sotto la preziosa guida di Maule, coinvolto in tutti i passaggi produttivi e commerciali dalla vigna alla vendita, oggi la Nino Negri vanta una produzione complessiva di circa 85.000 bottiglie all'anno, con la capacità di innovarsi senza rinnegare la propria anima, di approcciarsi al mercato evitando di esserne succube, proponendo in tal modo i propri vini secondo linee guida che da sempre si identificano nel rispetto della tradizione, della natura e degli antiche saperi. Punta di diamante della cantina è, senza dubbio, il premiatissimo Sfursat "5 Stelle", un rosso robusto e di grande stoffa, che esprime tutto il meglio della tradizione valtellinese, ma celebri sono anche le etichette di Valtellina Superiore provenienti dalle sottozone Inferno, Grumello, Sassella, fino ad arrivare allo spumante e alla grappa di Sfursat. Bottiglie tutte da provare senza perderne una!

    per pagina

    9 Prodotto/I

    per pagina

    9 Prodotto/I

    Disponibile su Google Play  
     
     
     
    Ottieni subito uno sconto