• Filtra

    Dettori

    Vini Dettori

    La Romangia è un'area geografica circoscrivibile alla zona del Logugoro ,dal dialetto sardo "luogo dorato", data la fertilità delle sue terre, composta principalmente dai Comuni di Sennori e Sorso. Probabilmente è la zona vitivinicola meno conosciuta al di fuori dei confini sardi, ma va detto che qui il vino si crea da oltre 3000 anni: numerosi , infatti, sono i reperti rinvenuti in Romangia, come anfore orientali e romane. In questo mondo rurale ed ancestrale, inizia la storia di Alessandro Dettori, membro di una famiglia di agricoltori e pastori, il quale, nonostante la sua gioventù, decise di mettersi in proprio e produrre le prime bottiglie di vino. Vini provenienti da singoli vigneti, realizzati con varietà autoctone e vinificate in purezza. Tutti esprimono una decisa impronta caratteriale, dal Cannonau "Tenores", al Monica "Chimbanta", passando per eleganti bianchi da Vermentino come il "Dettori bianco" e il Moscato "Moscadeddu". Al fine di valorizzare il terroir di provenienza, inoltre, Alessandro ha deciso di etichettare i suoi vini con la denominazione Romangia Igt. Il terroir è l'unico ingrediente che serve, tanto è vero che l'intera filiera produttiva bandisce ogni uso della chimica o di artifizi vari. La vendemmia è condotta a mano attraverso la rigorosa selezione dei migliori grappoli. L'uva viene diraspata, ma non pigiata, e lasciata macerare a lungo in tini di cemento senza alcuna aggiunta di solforosa. Sempre in cemento il mosto prosegue il suo cammino fino all'imbottigliamento finale, si solito non prima di due, tre anni. Nascono così vini che rappresentano al meglio l'essenza di questa terra, liberi di esprimere se stessi e da ogni logica di marketing o commerciale. Una semplice spremuta d'uva fermentata che arriva direttamente al nostro calice.

    per pagina

    4 Prodotto/I

    per pagina

    4 Prodotto/I

    Disponibile su Google Play  
     
     
     
    Ottieni subito uno sconto