• Filtra

    Carolina Gatti

    Vini Carolina Gatti

    Una vita spesa per il vino quella di Carolina Gatti che, a soli 3 anni partecipò alla sua prima vendemmia e a 14 si iscrisse alla scuola enologica di Conegliano, diventando prima enotecnico e poi enologo. A Ponte di Piave, su un suolo ricco in calcare e argilla, Carolina dirige la sua azienda agricola, con passione, libertà e determinazione, allevando i 5 ettari secondo l’antichissimo metodo ‘Bellussera’, inventato dai Fratelli Bellussi nel 1800 e ormai scomparso, tanto che la Gatti si può definire l’unica rimasta ad utilizzarlo. Le vigne allevate sono Glera e Raboso, quest’ultima particolarmente cara a Carolina, tanto da averne incentrato l’intera tesi di laurea. Un’uva arcaica, selvatica, rabbiosa, tanto che Marco Polo la scelse, proprio per le sue peculiarità, come unica capace di sopportare il viaggio fino in Cina. Vinificazioni in cemento, fermentazioni spontanee, ripetuti travasi e riposi in damigiane, secondo le procedure tradizionali imparate dai nonni, sono gli schemi seguiti da Carolina Gatti, tra le figure più particolari, estrose e ribelli dei nostri giorni.

    per pagina

    2 Prodotto/I

    per pagina

    2 Prodotto/I

    Disponibile su Google Play  
     
     
     
    Ottieni subito uno sconto