• Filtra

    Tenuta Rapitalà

    Vini Tenuta Rapitalà

    Dal nome arabo“Rabidh-Allah” che sta a significare “fiume di Allah”, Tenuta Rapitalà è molto simile alla Sicilia stessa: un mosaico di influenze che si uniscono tra loro per creare un'unica identità. In particolare Rapitalà riesce a combinare tutto il potere e la personalità del terroir siciliano con l'elegante stile vitivinicolo francese. Nel 1968 il conte francese Hugues Bernard de la Gatinais, e sua moglie Gigi Guarrasi di Palermo, ereditarono questa proprietà dalla famiglia Guarrasi, risollevandola dopo essere stata distrutta dal terremoto. La cantina fu ricostruita e i vigneti furono reimpiantati per includere non solo varietà autoctone, ma anche le tanto amate varietà francesi. Tra le protagoniste del rinascimento enologico dell'isola, Tenuta Rapitalà è stata uno dei primi cinque produttori della Sicilia a commercializzare vini imbottigliati di proprietà, a partire dal 1976. Oggi l'opera iniziata da Hugues de la Gatinais e dalla moglie, è portata avanti, con cura e passione, dal figlio Laurent, che si fa carico dall'originaria missione di integrare e migliorare le pratiche ecosostenibili e le tecnologie moderne nella proprietà, con lo scopo di ottenere l'espressione più autentica e pura del terroir di questa regione. La tenuta di estende per 225 ettari in quella fascia di terra che va da Camporeale fino ad Alcamo, tra dolci colline e terreni dalla matrice argillosa. Una perfetta esposizione, inoltre, garantisce la coltivazione dei vitigni più pregiati tra i quali gli autoctoni come Catarratto, Grillo e Nero d'Avola, insieme gli internazionali Chardonnay, Pinot Nero, Cabernet Sauvignon, Melot e Syrah. Dopo una vendemmia selettiva dei migliori grappoli, la cantina si avvale delle più innovative tecniche di vinificazione, lavorando separatamente per ogni singola parcella di vigneto e riducendo al minimo le filtrazioni. Nascono così vere eccellenze consegnate al mondo dei wine-lovers, che rispondono ai nomi dei premiati "Hugonis" e "Solinero", il primo dal blend Nero d'Avola e Cabernet Sauvignon, il secondo da Syrah in purezza e, ancora, il "Nuhar", con Pinot Nero protagonista per un vino di grande eleganza e carnosità. Una gamma vasta, impreziosita anche da bianchi di grande stoffa come il "Grand Cru", uno Chardonnay coltivato nelle vigne più vocate, e il "Piano Maltese", dove Grillo e Catarrato conferiscono suadenti richiami mediterranei.

    per pagina

    6 Prodotto/I

    per pagina

    6 Prodotto/I

    Disponibile su Google Play  
     
     
     
    Ottieni subito uno sconto