• Filtra

    Castello del Terriccio

    Vini Castello del Terriccio

    Le rovine del castello di Doglia, detto del Terriccio, ci riportano al medioevo. La sua posizione in cima alle colline era strategica dato che abbracciava con lo sguardo tutta la costa tirrenica. Era una torre di avvistamento da cui i Pisani potevano scorgere anzitempo l'arrivo dei pirati Saraceni ed evitare le loro terribili razzie. Nel XIII secolo il castello con la tenuta fu affidato ai conti Gaetani per volere del vescovo di Pisa, che ne restarono proprietari per 5 secoli, durante i quali la realtà fortificata del castello lasciò il posto ad una'attività agricola sempre più fiorente. La storia moderna di Castello del Terriccio si ha a partire dal primo dopoguerra, quando la tenuta fu acquistata dai conti Serafini Ferri. Fino agli anni ‘70, la tenuta era ancora conosciuta più per l'attività cerealicola (al punto da conquistare il record europeo di produzione del granoturco), che per quella in campo vinicolo e, difatti, nel 1980 erano solo 25 gli ettari vitati. Oggi, sotto la guida di Gian Annibale Rossi di Medelana, il Terriccio è un'importante azienda agricola che si estende per 1.860 ettari popolati da piante di ogni genere, uliveti e campi di grano. I vigneti si estendono per 60 ettari su terreni ricchi di elementi minerali. La viticoltura è condotta solo in riferimento alle parcelle più vocate, con le migliori esposizioni al sole e alle brezze marine. Tra i filari trovano posto alcune delle più importanti varietà internazionali , tra cui Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Petit Verdot, che daranno vita a vini di eccezionale struttura ed eleganza. Al fine di preservare le caratteristiche originarie delle uve e dello speciale accento conferito loro dal territorio di provenienza, le vinificazioni avvengono separatamente e con tempi variabili in relazione alle singole varietà, parcelle e annate, con lunghi tempi di fermentazione e l’affinamento in tonneau e barrique. I vini del Castello del Terriccio esprimono tutta l'eleganza e il prestigio della storia millenaria di questa tenuta. Vino di punta dell'azienda che l'ha proiettata verso un successo mondiale è il Lupicaia, un Supertuscan di grande armonia, da riservare alle occasioni più importanti

    per pagina

    3 Prodotto/I

    per pagina

    3 Prodotto/I

    Disponibile su Google Play  
     
     
     
    Ottieni subito uno sconto