• Filtra

    Tenute Bosco

    Vini Tenute Bosco

    Le Tenute Bosco si estendono nelle due contrade di Piano dei Daini a Solicchiata e Santo Spirito a Passopisciaro. Sullo sfondo, il paesaggio arcaico dell'Etna. La loro storia è raccontata già nel 1669 nei documenti dell'Abate Coniglio di Castiglione, che la descrive come un'area di vigneti e palmenti. Nel 2010 è iniziata l'opera di recupero delle tenute grazie a Sofia Bosco ed al marito, che ne hanno fatto i luoghi della loro passione e della loro arte, per la produzione di vini autoctoni di qualità. Tutta l'attività trae ispirazione dalla madre di questi luoghi, la "montagna", così come viene chiamato l'Etna da queste parti, con l'obbiettivo di fare vini nel pieno rispetto delle tradizioni e della natura. Il vulcano, grazie alla vicinanza dei monti Nebrodi e Peloritani, dà origine ad una sacca climatica che garantisce piovosità ed insolazione in misura ottimale per la maturazione delle uve, in particolare per quelle rosse. I terreni si distinguono per la loro natura sabbiosa e minerale e un'altitudine a 700 metri sul livello del mare, garanzia di aromi ed acidità, capace di dar vita a vini dalla piacevole freschezza e finezza olfattiva. Le vigne, in particolare di Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, Carricante e Catarratto, sono coltivate secondo il tradizionale metodo ad alberello, franche di piede e piantate in epoca pre-fillosserica, da oltre 120 anni. Inoltre, sono delimitate da muretti a secco in pietra nera, seguendo una geometria minimalista, che rende il tutto ancora più suggestivo. La cantina vanta moderni impianti di vinificazione, con follature che avvengono meccanicamente ed in modo uniforme, permettendo l'estrazione delle sostanze più nobili dalle bucce. Al termine delle fermentazioni, guidate da un sistema elettronico per il controllo delle temperature, i vini vengono trasferiti in botte di rovere. Il risultato di tutto ciò è dato da etichette eccellenti, conosciute ed apprezzate da una vasta platea di intenditori, tra le quali è doveroso menzionare il premiato "Piano dei Daini", dal nome dell'omonima tenuta, pregevole espressione di Nerello Mascalese in purezza e realizzato anche in versione bianco, da uve Catarratto; oppure il "Vigna Vico", figlio di viti antichissime che porta con se un grande patrimonio genetico.

    per pagina

    4 Prodotto/I

    per pagina

    4 Prodotto/I

    Disponibile su Google Play  
     
     
     
    Ottieni subito uno sconto