• Filtra

    Progetto Calcarius

    Vini Progetto Calcarius

    Nel cuore del Parco nazionale del Gargano si trova il primo polo di calcare del Meridione ed è qui che Valentina Passalacqua ha deciso di far nascere il celebre Progetto Calcarius. L’idea nasce dopo anni di studi, un approccio alla viticoltura assolutamente organico e una profonda conoscenza del terroir, fattori che, dopo alcune produzioni, hanno spinto Valentina ad isolare, all’interno del proprio ‘parco vigne’, alcune parcelle caratterizzate da un suolo calcareo di tipo kimmeridgiano (ricco in fossili marini). Da questo suolo nascono vini minerali, genuini e senza compromessi, naturalmente da uve tipiche del territorio quali Nero di Troia, Bombino, Greco, Falanghina, Negroamaro e Aleatico. In cantina, esattamente come in vigna, regna un approccio non interventista, con fermentazioni spontanee, macerazioni a contatto con le bucce e lunghi affinamenti, al fine di realizzare prodotti curiosi, insoliti e particolari ma sempre fedeli al loro territorio di provenienza come non manca mai di ricordare l’etichetta, sulla quale sono riportati il numero atomico (20) ed il peso atomico (40.08) dell’elemento chimico del Calcio (Ca).

    per pagina

    2 Prodotto/I

    per pagina

    2 Prodotto/I

    Disponibile su Google Play  
     
     
     
    Ottieni subito uno sconto